NewsLetter del lunedi

Webinar di Confartigianato,  alla presenza del procuratore aggiunto della DDA della Procura di Reggio, Giuseppe Lombardo

Dall’Emergenza Covid, terminati i sostegni del Governo, il rischio è di un passaggio a quella economica e finanziaria per le imprese. Ne discuteremo nel prossimo webinar in cui saranno illustrati come sempre i dati del nostro Osservatorio, le novità previste sul credito, con le conclusioni affidate al Procuratore Aggiunto della DDA Procura di Reggio Calabria, Giuseppe Lombardo.  L'appuntamento è per mercoledì 30 giugno alle ore 17,00. Per partecipare, è  richiesta  la            registrazione al seguente link:

https://forms.gle/ZHq9GqdLaAbomyVD8

 

Emirati Arabi  - promozione imprese calabresi

Finalmente è operativo il progetto di promozione delle aziende calabresi sui mercati degli Emirati Arabi promosso dalla Confartigianato Imprese Calabria in partnership con la CCEAU, finanziato dalla regione Calabria.

Si prega di compilare la manifestazione di interesse che troverete sul seguente link:  https://forms.gle/gQhm3hM4GQmc8Xua9

Settori coinvolti:

           Agroalimentare (max 20 aziende)

           Vino e liquori (max 8 aziende)

           Start up (max 6 aziende)

Gli Emirati Arabi sono una destinazione strategica per le aziende italiane del settore agroalimentare, soprattutto in vista di Expo2020, che porterà’ nell’Emirato di Dubai 25 milioni di visitatori. La popolazione degli Emirati Arabi Uniti e’ prevista in crescita con un ritmo del 3% all’anno, post- Pandemia, rispetto agli attuali 9.35 milioni.

Azioni:

           Sarà attivato per la durata di 1 anno un Desk Calabria per l’assistenza completa alle imprese calabresi per l’approccio al mercato degli EAU e consulenza fiscale e legale e gestire i rapporti con i distributori;

           Promozione dei prodotti calabresi sulla rivista Italy Report, unico magazine dedicato esclusivamente all’Italia, promosso come allegato ad uno dei quotidiani più importanti negli EAU;

           Presenza su magazine Ospitalità Italiana;

           Promozione commerciale presso i fornitori locali con l’invio di mail di presentazione.

Per le Aziende del settore agroalimentare

           Partecipazione gratuita all’evento “Italian Food and beverage in the Gulf e Speciality Food Festival” - dal 7 al 9 novembre 2021 a Dubai. Questa è la più importante manifestazione del settore riservato esclusivamente ad un pubblico professionale proveniente non solo dall’Area del Golfo, ma anche da Africa e Asia.

           Manager commerciale per 6 mesi a Dubai.

 

           Inserimento gratuito sulla piattaforma B2B per 6 mesi. I paesi coinvolti saranno Emirati, Arabi Saudita, Oman Kuwait e Bahrain.

 

Per le Aziende di Vino e Liquori

           In Collaborazione con uno dei principali distributori locali “Barracuda”, saranno selezionate 8 aziende che saranno presentate sul mercato emiratino.

           Alle aziende selezionate sarà garantita una prima fornitura di 16 cartoni da 6 bottiglie ciascuno. I costi di trasporto, sdoganamento ecc sono a carico dell’importatore.

           Saranno organizzati a cura dell’importatore attività di promozione e degustazione dei vini prodotti.

           Alcuni selezionati operatori emiratini prenderanno parte ad una missione outbound in Calabria per incontrare le aziende calabresi del settore vino e liquori.

Per entrambi i settori (FOOD & Beverage) saranno organizzate due cene presso due importanti strutture con diversi operatori del settore (distributori, ristoratori, manager ecc) per promuovere i prodotti calabresi con piatti preparati con quest’ultimi.

Start-up

Dopo essere state selezionate da Confartigianato, le STARTUP avranno la possibilità di partecipare alla selezione effettuata dall’incubatore MBRIF per poter usufruire dei loro servizi di incubazione e sviluppo startup, in base ai seguenti criteri:

1.         Grado di innovazione

2.         Leadership (Market Reach, strategia di crescita, team di lavoro)

3.         Potenziale nel mercato degli Emirati Arabi Uniti (Allineamento strategico degli Emirati Arabi Uniti, potenziale di crescita, operazioni)

4.         Impatto sociale negli Emirati Arabi Uniti (Nazionalizzazione, talent attraction, miglioramento della società)

 

Avviso pubblico Regionale - interventi a supporto dell’intermediazione turistica per il rilancio dell’offerta turistica regionale

La Regione Calabria ha pubblicato in pre informazione un bando con cui intende rilanciare l’attrattività e le modalità di fruizione turistica delle destinazioni calabresi, sia a livello nazionale che internazionale, attraverso azioni mirate di promozione, improntate alla sicurezza e alla qualità dei servizi. L’avviso intende avviare un’azione di sostegno a interventi promossi dagli agenti dell’intermediazione turistica e finalizzati alla valorizzazione dell’immagine complessiva dell’offerta turistica regionale, quale sistema sicuro e di qualità.

In particolare,   intende sostenere interventi di   rilancio e riposizionamento degli agenti dell’intermediazione turistica operanti in Calabria, con la finalità di:

           valorizzare l’immagine complessiva dell’offerta turistica regionale, delle destinazioni, dei prodotti e dei servizi turistici;

           promuovere lo sviluppo di progetti di promozione e marketing coerenti con il posizionamento turistico della Calabria;

           oriorientare l’offerta turistica regionale puntando sulla qualità e sulla sicurezza dei servizi.

L’Avviso prevede una procedura di selezione "valutativa a graduatoria" e la concessione delle agevolazioni ai sensi del Regolamento (UE) n. 1407 del 18 dicembre 2013 relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione Europea agli aiuti e in coerenza con la normativa in materia (de minimis).

Sono beneficiari le Micro, Piccole o Medie Imprese (MPMI), costituite, attive e iscritte al registro delle imprese alla data di presentazione della domanda che esercitano un’attività con Codice Ateco

79.11.00 (Attività delle agenzie di viaggio) o 79.12.00 (Attività dei tour operator) risultante da InfoCamere. Non è ammessa la presentazione, da parte della stessa impresa, di più domande.

Le agevolazioni sono concesse nella forma di un contributo in conto capitale a copertura della spesa ammessa nella misura massima del 70% dei costi ammissibili e fino ad un massimo di € 50.000,00 (cinquantamila). Ai fini del calcolo del contributo ammissibile si farà riferimento al fatturato dei soggetti beneficiari.

Le domande saranno inviate utilizzando la piattaforma informatica che sarà resa disponibile.

Le date di apertura e chiusura dello sportello per la presentazione delle domande, saranno indicate con apposito atto successivo e rese note sul portale Calabria Europa e sul sito istituzionale di Fincalabra SpA.

 

Tokyo:  18/20 ottobre 2021 – IFFT “Interior Lifestyle living” – Settori Arredo, complemento d’arredo, illuminazione e tessile per la casa

L'agenzia ICE, in collaborazione con Confartigianato, organizzerà la partecipazione collettiva italiana alla fiera IFFT "Interior Lifestyle Living", che si svolgerà dal 18 al 20 ottobre 2021 a Tokyo.

La IFFT Interior Lifestyle Living Tokyo costituisce un'importante fiera a livello internazionale dedicata al settore dell’arredamento nel mercato giapponese, che si svolge due volte all'anno: a giugno e a ottobre/novembre.  La collettiva italiana della prossima edizione autunnale di IFFT si terrà presso la South Hall del Tokyo Big Sight e ospiterà circa 15 aziende italiane sulla base dell’eccellenza di design e di prodotto. La collettiva di 180mq sarà infatti rivolta alle migliori proposte italiane per  i settori dell’arredo, del complemento d’arredo, dell'illuminazione e del tessile per la casa.

Le aziende interessate a partecipare dovranno iscriversi tramite il modulo online cliccando sul pulsante blu, dove sarà possibile inserire i propri dati aziendali e scaricare al termine la Scheda di  Adesione e inviarla via P E C all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., e p.c. a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., entro il 30/06/2021.

Al seguente link è possibile scaricare la circolare informativa ICE https://www.ice.it/it/area- clienti/eventi/dettaglio-evento/2021/@@/971

 

FISCO – Le Confederazioni delle Pmi: “La riforma sia l’occasione per costruire un fisco a misura di micro e piccola impresa”

Auspichiamo che le Commissioni Finanze di Camera e Senato, nel loro atto di indirizzo della riforma fiscale che il Governo si è impegnato a presentare entro il 31 luglio, prevedano la rimozione degli ostacoli che sinora hanno reso meno competitivo il sistema della piccola impresa e rallentato lo sviluppo dell’economia italiana. Lo sottolineano Confartigianato, Cna, Casartigiani in vista del 30 giugno, termine di conclusione dei lavori delle due Commissioni Parlamentari.

In particolare, le Confederazioni dell’artigianato e delle Pmi chiedono una riduzione della pressione fiscale sul lavoro autonomo e le imprese e una radicale semplificazione del sistema tributario, con la  revisione di aliquote, scaglioni per ridisegnare la curva dell’IRPEF a vantaggio dei redditi medio-bassi, reintroduzione dell’IRI che permette alle imprese personali di essere tassate alla stregua dei soggetti IRES, rendere omogenee le detrazioni IRPEF a prescindere dalla natura del reddito attraverso il riconoscimento di un minimo esente uguale per tutti, mantenere il regime duale di tassazione forfetario della piccola impresa e lavoro autonomo, superare l’IRAP con la sua trasformazione in una addizionale all’IRES.

In termini di semplificazione – sostengono le Confederazioni – l’utilizzo dei dati di fatturazione elettronica e trasmissione telematica dei corrispettivi deve portare all’abrogazione di tutti adempimenti che si sono stratificati nel tempo, a cominciare dal reverse charge e dalla trasmissione telematica delle liquidazioni periodiche IVA.

 

AUTOTRASPORTO – La Vice Ministra Bellanova a Confartigianato Trasporti: ‘Con voi confronto costante e costruttivo’

La Viceministra delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili Sen. Teresa Bellanova è intervenuta all’Assemblea nazionale di Confartigianato Trasporti durante la quale il Presidente Amedeo Genedani ha richiamato l’urgenza di misure che consentano di costruire il futuro delle imprese di autotrasporto merci, garantendo loro redditività e dignità.

All’Assemblea ha partecipato il Presidente di Confartigianato Imprese Marco Granelli il quale ha sollecitato alla Vice Ministra Bellanova un’attenzione costante e concreta al settore la cui fondamentale importanza per il Paese si è manifestata anche e soprattutto durante la pandemia. Genedani ha  chiesto l’impegno della Vice Ministra ad affrontare una serie di criticità denunciate dalle imprese: la carenza di personale e la difficoltà a reperire autisti, i problemi di viabilità a causa dei numerosi cantieri aperti su strade ed autostrade, i tempi lunghi di carico e scarico delle merci, la questione del Brennero, l’intermodalità ferro-nave, le revisioni dei veicoli, i controlli sul cabotaggio e sulla filiera della logistica, le tariffe di riferimento.

La Vice Ministra ha risposto punto per punto, sottolineando che le imprese di autotrasporto fanno parte di quella che ha definito la ‘filiera della vita’ che dai campi alla consegna delle merci è fondamentale per il Paese. “Durante la pandemia – ha detto – le vostre imprese si sono fatte carico di garantire la normalità in una situazione che poteva degenerare nel caos. Ora è tempo di guardare avanti e intendo lavorare con voi condividendo strumenti e obiettivi, con un metodo di impegno comune per dare soluzioni ai problemi. Per questo mi impegno ad avviare con voi un confronto a cadenza mensile. Serve un programma di medio e lungo termine che faccia leva sulla strategia green e digitale. Il fattore abilitante deve essere la sostenibilità economica, sociale e ambientale delle vostre imprese”.

Sul fronte degli incentivi per il rinnovo del parco veicolare, la Vice Ministra ha sottolineato che sono pronti i decreti attuativi per rifinanziare gli investimenti delle imprese, pari a 50 milioni più altri 50 milioni per il biennio 2020-2022, e ha annunciato l’impegno a recuperare altre risorse che andranno usate per l’ammodernamento e l’innovazione del settore anche sul fronte della formazione di nuove competenze. In tema di intermodalità, ha spiegato che è in corso l’interlocuzione con la Commissione Ue per l’erogazione diretta agli autotrasportatori degli incentivi mare-ferrobonus, come richiesto da Confartigianato.

 

INIZIATIVE – Confartigianato e Uncem insieme per rilanciare lo sviluppo delle zone montane

Serve un patto tra imprese ed enti locali per far ripartire lo sviluppo economico e sociale dei territori montani e delle aree interne del Paese. E’ l’indicazione condivisa dal Presidente di Uncem Marco Bussone e dal Presidente di Confartigianato Marco Granelli nel corso di un incontro svoltosi il 24 giugno a Roma nella sede della Confederazione. I Presidenti Bussone e Granelli hanno concordato sulla necessità di una stretta collaborazione pubblico-privato, un impegno comune per costruire un nuovo modello di sviluppo delle zone montane e dei piccoli centri che faccia leva sulle potenzialità dell’artigianato e delle piccole imprese.

“Un territorio – hanno sottolineato – vive se alimentato da imprese che creano ricchezza economica e contemporaneamente benessere sociale, relazioni, rapporti di comunità, qualità della vita dei residenti e dei visitatori. Il futuro delle aree interne e delle zone montane dipende quindi anche dalla capacità di sostenere nuove forme di imprenditoria, di economia circolare e innovazione sociale, di promuovere i saperi tradizionali, l’utilizzo sostenibile ed equilibrato dei beni ambientali, rinnovati modi di fare welfare”.

I Presidenti di Uncem e di Confartigianato si sono impegnati ad individuare iniziative comuni e a costruire un percorso di collaborazione finalizzato a valorizzare la specificità e l’attrattività dei territori decentrati, a combattere lo spopolamento e a favorire le attività produttive.

 

CODICE CRISI D’IMPRESA – Per Confartigianato indispensabile proroga sistema dell’allerta e meno burocrazia per imprese

Confartigianato è intervenuta oggi in audizione presso la Commissione del Ministero della Giustizia incaricata di proporre modifiche al Codice della crisi d’impresa. Alla Commissione – presieduta dalla Prof.ssa Ilaria Pagni – Confartigianato ha posto la centralità delle esigenze della micro e piccola impresa, legate alla difficile situazione dovuta alla pandemia.

Confartigianato ha evidenziato come lo spirito della direttiva europea, volto a tenere conto delle peculiarità delle micro e piccole imprese e delle risorse limitate di cui esse dispongono, sia stato di fatto disatteso dalla normativa relativa al sistema di allerta previsto dal Codice della crisi, approvato ad inizio 2019.

La via indicata da Confartigianato prevede nuovi strumenti di allerta, caratterizzati da:

– la riduzione del numero degli esperti componenti l’Organismo di composizione della crisi d’impresa, che dai tre membri oggi previsti potrebbe essere ridotto ad un solo esperto;

– la volontarietà del ricorso agli strumenti di allerta e di ristrutturazione del debito;

– l’introduzione di incentivi fiscali per favorire l’accesso a tali strumenti.

Confartigianato auspica che sia rapidamente concessa la proroga al fine di tener conto degli effetti della pandemia, per evitare segnalazioni di allerta in capo a migliaia di imprese, e che sia anche l’occasione per recepire lo spirito della Direttiva alleggerendo e semplificando il sistema dell’allerta.

 

CAMERE DI COMMERCIO - DIRITTO ANNUALE 2021:  Pagamento entro il 30 giugno

Per tutti i soggetti tenuti al versamento del diritto annuale, salvo le nuove iscrizioni in corso d'anno e le società con proroga di bilancio e/o con esercizio non coincidente con l'anno solare, il pagamento deve essere effettuato entro la scadenza del primo acconto delle imposte sul reddito, ovvero:

           entro il 30 giugno 2021, senza alcuna maggiorazione;

           oppure entro il 30 luglio 2021 con la maggiorazione dello 0,40%.

Le nuove imprese, le unità locali e i soggetti R.E.A. iscritti nel corso dell’anno 2021 sono tenuti al pagamento del diritto annuale al momento del deposito della domanda (tramite ComUnica, con addebito su conto prepagato) o, nei successi trenta giorni, tramite versamento con modello F24.

Per quanto riguarda gli importi, ricordiamo che il Ministero dello Sviluppo Economico, con decreto del 12 marzo 2020, ha autorizzato - per il triennio 2020-2022 - l'incremento del 20% degli importi dovuti a titolo di diritto annuale a 82 Camere di Commercio, che con apposite delibere consiliari hanno disposto il finanziamento di appositi programmi e progetti.

Ricordiamo, infine, che è disponibile un sito Internet dedicato dove è possibile:

           consultare la normativa di riferimento sul diritto annuale;

           calcolare l’importo da versare, ricevendo le informazioni al proprio indirizzo di posta elettronica certificata;

           effettuare il pagamento del dovuto attraverso la piattaforma Pago PA, in alternativa al modello F24.

Per Informazioni

Viale degli Alimena, 61 - 87100 Cosenza

0984 73955

info@confartigianatocosenza.it

Search