Categorie

 Fanno parte della categoria i seguenti mestieri:

  • Antennisti Elettronici

  • Ascensori

  • Bruciatoristi Manutentori

  • Elettricisti

  • Frigoristi

  • Impianti di sicurezza

  • Riparazione elettrodomestici

  • Lampade votive ANEILVE

  • Termica e idraulica

 

Attività coinvolte
La legge 5 marzo 1990, n. 46 disciplina l’attività d’impianti. Sono soggetti all’applicazione:
-  LETTERA A: gli impianti di produzione, di trasporto, di distribuzione e di utilizzazione dell’energia elettrica all’interno degli edifici, a partire dal punto di consegna dell’energia fornita dall’ente distributore;
- LETTERA B: gli impianti radiotelevisivi ed elettronici in genere, le antenne e gli impianti di protezione da scariche atmosferiche;
- LETTERA C: gli impianti di riscaldamento e di climatizzazione azionati da fluido liquido, aeriforme, gassoso e di qualsiasi natura o specie;
- LETTERA D: gli impianti idrosanitari nonché quelli di trasporto, di trattamento, di uso, di accumulo e di consumo di acqua all’interno degli edifici, a partire dal punto di consegna dell’acqua fornita dall’ente distributore;
- LETTERA E: gli impianti per il trasporto e l’utilizzazione di gas allo stato liquido o aeriforme all’interno degli edifici, a partire dal punto di consegna del combustibile gassoso fornito dall’ente distributore;
- LETTERA F: gli impianti di sollevamento di persone o di cose per mezzo di ascensori, di montacarichi, di scale mobili e simili;
- LETTERA G: gli impianti di protezione antincendio.

 

Non rientrano nella legge 37/08 (e quindi non necessitano di particolari requisiti) le attività di installazione impianti in edifici adibiti ad uso industriale.

 

Requisiti abilitanti per l’iscrizione all’Albo delle Imprese Artigiane
– Diploma di scuola media superiore con specializzazione relativa al settore, previo periodo di inserimento di almeno un anno continuativo alle dirette dipendenze di un’impresa del settore;
– Titolo o attestato conseguito in materia di formazione professionale, previo periodo di inserimento di almeno due anni consecutivi alle dirette dipendenze di un’impresa del settore;
– Prestazione lavorativa alle dirette dipendenze di un’impresa del settore per un periodo non inferiore a tre anni (escluso quello compiuto come apprendistato) in qualità di operaio installatore con qualifica specializzato.

 

Riferimenti normativi di settore
-
Legge 5 marzo 1990, n. 46 “Norme per la sicurezza degli impianti”.
- Delibera AEEG 40/04 sulle modalità di allacciamento del gas.
- Leggi sugli incentivi per il fotovoltaico.
- D.P.R. 6 dicembre 1991, n. 447 “Regolamento di attuazione della legge 5 marzo 1990, n. 46 in materia di sicurezza degli impianti”.
- D.P.R. 18 aprile 1994, n. 392 “Regolamento recante la disciplina del procedimento di riconoscimento delle imprese ai fini dell’installazione, ampliamento e trasformazione degli impianti nel rispetto delle norme di sicurezza”.
- D.P.R. 13 maggio 1998, n. 218 “Regolamento contenente disposizioni in materia di sicurezza degli impianti alimentati a gas combustibile per uso domestico”.
- D.M. 12 aprile 1996 “Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, la costruzione e l’esercizio degli impianti termici alimentati da combustibili gassosi”.
- Legge 5 gennaio 1996, n. 25 (Art. 4) “Differimento di termini previsti da disposizioni legislative nel settore delle attività produttive ed altre disposizioni urgenti in materia”.
- D.Lgs. 112/98
- Circolare del Ministero dell’Industria, del Commercio e dell’Artigianato n. 3439/c del 27 marzo 1998 “Legge 37/08 - Chiarimenti e interpretazioni evolutive sugli aspetti problematici più rilevanti”.
 

Organi
Presidente
Vice-presidente
Consiglio direttivo

 

 

 

 Fanno parte della categoria i seguenti mestieri:

  • Arredo urbano

  • Legno e arredamento

  • Mobili e arredamento

  • Tappezzeria

  • Ebanistica

  • Falegnameria

 

Requisiti abilitanti per l’iscrizione all’Albo delle Imprese Artigiane
Per i mestieri appartenenti a tale categoria non sono necessari alcuna autorizzazione o requisito particolare.

 

Riferimenti normativi di settore
Legge 10 aprile 1991, n. 126 “Norme per l’informazione del consumatore” (la scheda prodotto nel settore legno arredo).

 

Organi
Presidente
Vice-presidente
Consiglio direttivo

 

 

 

 Fanno parte della categoria i seguenti mestieri:

  • Meccanica
  • Carpenteria
  • Carpenteria meccanica
  • Carpenteria e serramenti per l’edilizia
  • Elettronica
  • Meccanica e subfornitura
  • Nautica
  • Plastica Gomma Chimica
  • Produzione di armi

 

Requisiti abilitanti per l’iscrizione all’Albo delle Imprese Artigiane
Per le sopra citate attività non è necessario alcun requisito abilitante, tranne che per l’attività di elettronica per la quale sono applicabili le disposizioni della legge 5 marzo 1990, n. 46.

 

Organi
Presidente
Vice-presidente
Consiglio direttivo

 

 Fanno parte della categoria i seguenti mestieri:

  • Abbigliamento
  • Calzature
  • Calzettieri
  • Lavanderie
  • Occhialeria
  • Pelletteria
  • Pellicceria
  • Sartoria
  • Tessile
  • Terzisti e TAC   

 

Requisiti abilitanti per l’iscrizione all’Albo delle Imprese Artigiane
Per le attività sopra citate non necessitano requisiti o autorizzazioni particolari, tranne che per quelle di lavanderia/tintoria e ottica.
Sulla base di quanto disposto dalla legge 22 febbraio 2006, n. 84 “Disciplina dell’attività professionale di titntolavanderia”, le imprese artigiane appartenenti al settore lavanderie/tintorie, che intendano iscriversi all’Albo delle Imprese Artigiane, devono dimostrare il possesso di uno dei seguenti requisiti:
- svolgimento di corso professionale di almeno due anni per 1.200 ore complessive;
- attestato di qualifica in materia attinente all’attività, integrato da un periodo di inserimento della durata di almeno un anno presso imprese del settore, entro tre anni dal conseguimento dell’attestato;
- diploma di maturità tecnica professionale o di livello universitario in materia inerenti all’attività;
- periodo di inserimento in imprese del settore non inferiore a tre anni, anche non consecutivi, ma comunque nell’arco degli ultimi cinque anni.
Per l’iscrizione delle imprese appartenenti al settore ottica è necessario il possesso del titolo di studio appositamente rilasciato da Istituti riconosciuti dalle leggi sanitarie vigenti.

La Regione Calabria organizza i previsti corsi professionali.

 

Organi
Presidente
Vice-presidente
Consiglio direttivo

 

 

 

 Fanno parte della categoria i seguenti mestieri:

  • Autoscuole

  • Calzoleria

  • Operatori associati spiagge italiane

  • Riparazione elettrodomestici

 

Requisiti abilitanti per l’iscrizione all’Albo delle Imprese Artigiane
Per le attività sopra citate non è necessario alcun requisito abilitante tranne che per l’attività di autoscuola per la quale occorre produrre la copia dell’autorizzazione rilasciata dall’Amministrazione provinciale (D.P.R. 495/1992).

 

Organi
Presidente
Vice-presidente
Consiglio direttivo

 

 

 

 Fanno parte della categoria i seguenti mestieri:

  • Confartigianato autobus operator
  • Confartigianato taxi
  • Confartigianato trasporti
  • Trasporto merci conto terzi
  • Trasporto persone
  • Trasporto su acqua

 

Requisiti abilitanti per l’iscrizione all’Albo delle Imprese Artigiane
Per il trasporto di persone mediante autoservizi pubblici non di linea (TAXI) i requisiti abilitanti sono:
- iscrizione nel ruolo dei conducenti di veicoli o natanti adibiti ad autoservizi pubblici non di linea;
- apposita licenza rilasciata dalle autorità comunali attraverso bando di concorso pubblico e con osservanza delle condizioni previste dall’apposito regolamento comunale;
- possesso del certificato di abilitazione professionale di cui art. 80 del T.U. delle norme sulla disciplina della circolazione stradale;
- superamento di esame da parte di apposita commissione tendente ad accertare i requisiti di idoneità all’esercizio del servizio con particolare riferimento alla conoscenza geografica e toponomastica.
Per l’accesso all’attività di autotrasporto conto terzi occorre tenere in considerazione la nuova legge che disciplina l’attività (D.M. 161/05 “Regolamento di attuazione del decreto legislativo 395/00”).

Si elencano di seguito i requisiti:
- possesso della cittadinanza italiana;
- disponibilità di mezzi tecnici ed economici adeguati all’attività da svolgere (capacità finanziaria);
- iscrizione all’Albo Autotrasportatori tenuto dalla Provincia;
- avvenuta stipula del contratto di assicurazione per la responsabilità civile dipendente dall’uso degli autoveicoli per i danni delle cose trasportate (polizza vettoriale);
- ottemperanza alle norme di legge in materia di previdenza ed assicurazioni sociali per i dipendenti;
- iscrizione nei ruoli delle imposte sui redditi delle persone fisiche e giuridiche;
- assenza di condanne e pene che comportino la interdizione da una professione o da un'arte;
- assenza di procedure di fallimento in atto o pregresse (requisito di onorabilità);
- copia della partente di guida;
- copia del libretto di circolazione del mezzo.
 

 

Riferimenti normativi di settore
- Nuova legge autotrasporto c/terzi – D.M. 28 aprile 2005 N. 161 “Regolamento di attuazione del decreto legislativo 22 dicembre 2000, n. 395, modificato dal decreto legislativo n. 478 del 2001, in materia di accesso alla professione di autotrasportatore di viaggiatori e merci”.

- Tachigrafo digitale

 

 

Organi
Presidente
Vice-presidente
Consiglio direttivo

 

 

 

 

Per Informazioni

Viale degli Alimena, 61 - 87100 Cosenza

0984 73955

info@confartigianatocosenza.it

Search